facebook
flickr
instagram

La NASA lancia DART: la missione-test per la difesa della Terra da asteroidi pericolosi

23-11-2021 09:41

Teresa Molinaro

Astronomia, dart, nasa, asteroide binario, didymos, liciacube, italia, terra, dimorphos, ,

La NASA lancia DART: la missione-test per la difesa della Terra da asteroidi pericolosi

DART: la missione della NASA per la difesa planetaria da asteroidi pericolosi

Mercoledì 24 novembre 2021 la NASA lancerà la prima missione per la difesa del Pianeta da eventuali minacce da parte di pericolosi asteroidi.

Si tratta di un test della tecnica dell'impatto cinetico, che avrà come bersaglio l'asteroide binario 65803 Didymos e la sua luna.

Il sistema binario è un Near Earth Object (NEO) ed è costituito da un corpo primario, Didymos, che ha circa 780 metri di diametro, e da un corpo secondario, Dimorphos che ha una dimensione di circa 160 metri.

Didymos NON rappresenta una minaccia per la Terra, ma sarà oggetto di studio per capire se lo schianto intenzionale di un veicolo spaziale ad alta velocità su un asteroide è un metodo valido ed efficace per cambiarne la traiettoria, nel caso in cui un asteroide davvero pericoloso minacciasse in futuro la Terra.

DART, Double Asteroid Redirection Test, verrà lanciato a bordo di un razzo SpaceX Falcon 9 dalla Vandenberg Space Force Base, in California la mattina del 24 novembre 202.

La sonda intercetterà la luna di Didymos solo alla fine di settembre 2022, quando il sistema binario Didymos si troverà a circa 11 milioni di chilometri dalla Terra, favorendo ai telescopi terrestri le osservazioni e gli studi della traiettoria dell'oggetto in seguito all'impatto.

La sonda si schianterà sulla piccola luna Dimorphos ad una velocità di circa 6,6 km/s, coadiuvata da un software di navigazione autonoma e da una telecamera di bordo, DRACO.   

DART sfrutterà l'energia solare necessaria per il sistema di propulsione elettrica attraverso il Roll Out Solar Array (ROSA) già testato a bordo della Stazione Spaziale Internazionale nel giugno 2017.

La sonda spaziale DART dimostrerà il sistema di propulsione elettrica solare della NASA Evolutionary Xenon Thruster – Commercial (NEXT-C) come parte della sua propulsione nello spazio.

A documentare lo schianto su Dimorphos e il conseguente cratere d’impatto ci penserà LICIACube, un Cubesat dotato di due camere, progettato e costruito in Italia dall’azienda Argotec, negli stabilimenti di Torino.

 

Articolo di: Teresa Molinaro

In copertina il logo della missione DART

Crediti: Laboratorio di fisica applicata della NASA/Johns Hopkins

https://www.teresamolinaro.it

 

255194310_3061063937503280_5821726104490335728_n.jpeg
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder